Salerno ospita le associazioni Europee per un progetto Onmic tra Sport e Integrazione

marzo 7, 2017 Sport , Uncategorized 1211 Views
Salerno ospita le associazioni Europee per un progetto Onmic tra Sport e Integrazione

2017-03-02-PHOTO-00001885Sport e integrazione, questo il tema del meeting che si è tenuto il 2 e 3 marzo a Salerno, presso il centro di formazione ONMIC, a cui hanno preso parte i rappresentanti degli enti di 6 Paesi Europei: Regno Unito, Cipro, Belgio, Portogallo, Spagna e Bulgaria. Gli ospiti, insieme ai membri dell’associazione ONMIC, che promuove e coordina il progetto “Sport for Intercultural Dialogue”, si sono focalizzati in un dibattito organizzativo sull’utilizzo delle attività sportive come buone pratiche e le opportunità che offrono, per migliorare il dialogo tra persone di culture diverse. Obiettivo generale del programma sarà, quindi, creare attività di sensibilizzazione per gli atleti dilettanti, allenatori, istruttori, educatori che lavorano nell’ambito specifico dello sport legato alla solidarietà, con particolare attenzione ai migranti, ai rifugiati e ai richiedenti asilo politico. Durante i prossimi mesi, i partners europei, in collaborazione con l’ONMIC, saranno impegnati in due attività principali: un’analisi su come lo sport possa essere utilizzato per l’inclusione sociale nel proprio contesto nazionale, oltre all’avviamento di un corso di formazione rivolto a educatori, volontari, operatori sociali del settore e allenatori, inerente le attività sportive per il dialogo interculturale, la cittadinanza attiva e, soprattutto, la lotta contro il razzismo e la discriminazione. A tal riguardo, si svolgeranno diversi eventi sportivi nazionali (Sport-ID Day), in ogni Paese Europeo partner, che si concluderanno con un evento finale, previsto il prossimo anno a Salerno.2017-03-02-PHOTO-00001887

Argomento di forte attualità, l’immigrazione costituisce una realtà importante e, quindi diventa necessario coniugare il principio di accoglienza, che caratterizza l’anima profonda dell’Europa, con il valore della legalità, intesa come integrazione. Quale modo migliore di avvicinare i giovani al concetto di legalità? Attraverso lo sport, favorendo il dialogo interculturale e, con esso, la lotta al razzismo, si potranno mettere le basi per una convivenza civile.

“La cultura dell’integrazione non è altro che riuscire a rendere normale domani quello che ieri sembrava impossibile “- afferma l’Avv. Tea Luigia Siano, responsabile legale ONMIC.

About author

Related articles

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi